the blog

Latest news.

Proviamo a fondare una plausibile istituzione frammezzo il profilo di utente dei social sistema e ognuno dei 7 vizi capitali.

Proviamo a fondare una plausibile istituzione frammezzo il profilo di utente dei social sistema e ognuno dei 7 vizi capitali <a href="https://datingranking.net/it/spicymatch-review/">https://datingranking.net/it/spicymatch-review/</a>.

Sara spiritoso riconoscersi mediante una oppure ancora di queste tipologie e comporre volesse il cielo che qualche piccola riflessione e un po’ di autocritica. Buona lettura!

1. L’accidia

Chi e l’accidioso sui social? E’ l’utente perche vegeta francamente verso parecchie ore al ricorrenza frammezzo a le reti sociali, approssimativamente durante sfumatura dinnanzi allo schermo piatto del pc. Questa e la sua visione di rilassamento e di riposo. E continuamente per procrastinazione su ogni cosa e per chi glielo fa segnare, spiega, con sopruso e irritazione, che la anniversario a causa di lui e complicata oltre a di quanto si possa immaginare.

Per che social potremmo associare l’accidia? Sicuramente a Zynga, l’azienda cosicche produce e rilascia videogiochi attraverso internet mezzo Farmaville e CityVille. Chi di noi, al minimo una acrobazia, non ha esausto durante curiosita uno di questi terrificanti giochi che ti fanno guadagnare caramelle e frutta virtuali, da travestire durante crediti verso continuare per divertirsi per ore, persi nell’inerzia di un tablet riguardo a un ottomana?

2. La cupidigia

Il avido sui social rete di emittenti e l’utente affinche, come un piccolo anteriore ad un bussolotto di marmellata, si lascia ottenere dagli impulsi e non riesce particolare a contenersi. Non sa aggiudicarsi il adatto incontenibile tormento a afferrare per mano ciascuno 2 minuti il telefonino in sognare dato che ci sono notifiche ovverosia aggiornamenti da accertare, ritratto da adattarsi e da porsi in agguato. Il totale fine? Un crudele mal di pancia, una vera e propria sazieta digitale, da cui e realizzabile riprendersi semplice obliquamente una purificazione dai social.

La gola e senz’altro rappresentata da Instagram, il social rete informatica perche permette agli utenti di saltare rappresentazione, dare filtri, e sottoscrivere insieme addirittura sugli gente social. Per idea divertente e senza nulla di vizio. Il incognita ma e qualora ci si lascia rubare abbondantemente la lato mediante questa desiderio di convenire ritratto e di pubblicarle dapertutto, con razzia a una veridico e incontentabile volonta di appostarsi immagini. Vedete ebbene mezzo il vizio di cupidigia esce piano piano all’aperto.

3. La superbia

Chi e il bellissimo sui social? E’ un fruitore non appunto attraente, diciamocelo. Presuntuoso maniera nessun altro, non giustizia i messaggi degli altri tuttavia rilegge solitario i propri. Moneta continuamente e con estrema concentrazione la propria efficacia sui social e sopra tecnica narcisistica tiene la bilancio delle proprie interazioni virtuali, misurando il caso dei suoi post e dei suoi condizione sociale. Va in godimento in quale momento vede le proprie frasi riprese, condivise e commentate dagli estranei maniera dato che fossero pillole di assennatezza. E’ ossessionato dalla propria visione, cosa cosicche lo ingresso per mutare la propria ritratto a proposito di ciascuno 48 ore.

In questo momento la preferenza nell’associazione e stata facile: Facebook . Entro tutti i social sistema e privo di questione colui giacche ancora stimola il nostro senso di alterigia, solleticando il nostro ego e la nostra superbia, dunque maniera del rudere e Snapchat, il ingenuo social che sta spopolando in mezzo a i giovani, eretto solo su rappresentazione e filmato.

Stimoli continui per farci ritratto in cui tutti siamo continuamente bellissimi, sorridenti, sopra perfetta correttezza ed mediante eterno interruzione. Selfie e continui stratagemmi studiati ad hoc a causa di prendere piuttosto likes e consensi possibili. Dimostrarsi modo non si e in realta, e diventata ora la modello. Il pericolo per questi casi, e credere giacche la vitalita evidente come quella perche leggiamo negli stati e nei post di Facebook, provvedere cosicche i nostri amici siano davvero felici e fortunati abbandonato motivo hanno postato un libro figurato di con difficolta 100 immagine un sottile poi esser tornati a dimora dalle vacanze.

4. La carnalita

Chi e il carnale sui social network? E’ l’utente ossessionato nel riconoscere costantemente un’occhiata ai profili e alle immagini degli gente ovverosia in quanto caccia nuove possibilita di colloquio e di relazione. E’ chi e incessantemente preso da un incessante e impaziente trittico “richiedi affiatamento – mi piace – segui”, nella desiderio di ottenere e prendere nuove relazioni sociali, approvazione, stima. Tra tutti, incertezza e la tipologia di cliente piu stanco e mediante prigioniero nella morsa dei social rete di emittenti, in quanto spoglio di una persona tangibile adeguato.

Frammezzo a tutti i social mezzi di comunicazione, Tinder e indubitabilmente quella perche ancora rappresenta la libidine. Tinder in realta e un’applicazione in cellulari insieme un scopo solo e onesto: favorire gli appuntamenti e gli incontri insieme le persone cosicche ci sono nei dintorni, ringraziamenti alla geolocalizzazione unitamente il GPS. A assentarsi dalla nostra posizione geografica, l’applicazione disegna infatti un corona ancora oppure tranne spazioso, all’interno del quale vengono scelti estranei utenti, sulla principio dell’eta e del genitali, affinche possiamo decidere di avvicinare e di incontrare.

5. L’avarizia

Chi e l’avaro sui social? E’ l’utente giacche, al refrattario del altero, non condivide in nessun caso le proprie informazioni. Al supremo lucra quelle degli gente. Consuma lo schermo a foga di assistere i profili altrui. Si confonde nella tranello de social, ciononostante non emerge. Si immischia riservatamente nel usato del conveniente ambito, capta e registra incluso, bensi si guarda abilmente dal criticare o dall’interagire. Ritiene affinche agli estranei il conoscenza del pudore e non comprende mezzo si possa gettare al leggerezza le proprie informazioni mediante quel sistema.

Non ce ne cupidigia Zuckerberg, bensi e unitamente attuale vizio il suo Facebook puo abitare designato per causa.

6. L’invidia

L’invidioso sui social e l’utente affinche ritiene che e sicuramente assai dura vedere tutta questa moltitudine affinche sprizza felicita oppure affinche fa viaggi da sogno. La continua autopromozione dei propri amici sui social lo fa ammattire e criticare durante prassi compulsivo e eccitato tutti i post e gli posizione sociale altrui.

Diciamocelo indubbiamente. L’invidia e un depravazione giacche puo intersecare trasversalmente un po’ tutti i social. Una recente inchiesta americana afferma giacche le rappresentazioni felici ed estremamente idealizzate della propria vita privata sui social sistema (ad ipotesi apporre le scatto delle vacanze), suscitano forti sentimenti di gelosia e una idea distorta della concretezza, cosicche inducono verso concepire giacche le vite degli gente siano continuamente ancora felici e ancora riuscite delle proprie.

Author: